Le ragazze di Monaco – A. Venditti

Come ho già avuto modo di dire Venditti non mi piace molto. Non più almeno. Però fa parte di me, della mia “storia costitutiva”.
Uan delle frasi che mi canto più spesso è “l’amore non è paura, non è lasciarsi piano piano”

Le ragazze di Monaco lucciole spente con il naso all’insù
Cercano il sole tra le nuvole opache senza colore
Si raccontano piano un amore italiano
E poi mano nella mano si raccontano
Che l’amore non è paura non è lasciarsi piano piano
Che la sera non è più sera restare soli non è strano.
Io non so più dire cosa sarà
Questo amore dove ci porterà
Solamente qui negli occhi tuoi
C’è qualcosa che da sempre lo sai
Da sempre mi manca.
Le ragazze di Roma abbronzate ad ottobre volano leggere
Sui loro amori dimenticati i cuori persi per la strada
E se le vedi piangere, le vedi piangere è solo per un’ora
E se ne vanno via ridendo come rondini a primavera
Ma tutto questa adesso non mi fa più male adesso che
Che l’amore non è paura non è lasciarsi piano piano
Che la sera non è più sera restare soli non è strano.
Io non so più dire cosa sarà
Questo amore dove ci porterà
Solamente qui negli occhi tuoi
C’è ancora tanto da vedere lo sai ancora vedere.

Advertisements

1 Comment

  1. Nuovo Lettore said,

    November 27, 2010 at 8:00 pm

    però… non sentivo questa canzone da decenni… scuole superiori… poche donne… molta masturbazione… il desiderio di innamorarsi… il non sapere cosa fosse l’innamorarsi per davvero…
    grazie di questo tuffo nel passato!


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s

%d bloggers like this: