Scuola Materna

E’ impressionante come il tempo passi. Ricordo ancora quando ho lasciato Claudia per la prima volta al nido . Avevo le lacrime agli occhi e tornando a casa chiamai un amico commossa.
Oggi Claudia ha iniziato la scuola materna. Forse sarà che c’era già stata l’esperienza del nido, ma è tutto è avvenuto con meno pathos. Il punto è che ormai Claudia è “grande” e vederla autonoma mi rende orgogliosa. Certo pensare che è già così grande mi commuove, ma è un distacco del tutto diverso, meno traumatico…come se un orologio invisibile mi dicesse che ormai è ora (prima no, prima era presto).
In tutto questo spero che mia figlia sappia conservare in tutto e per tutto la sua autonomia e la sua fantasiosa anarchia (ereditata da chi?????), conservata fino ad oggi anche a costo di una vita un po’ più complicata. A lei e a tutti i bimbi che hanno iniziato oggi un lungo percorso mi paicerebbe dedicare “La canzone della bambina portoghese”, ma in questo blog c’è già. Ripiego inevitabilmente su “In fila per tre”

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s

%d bloggers like this: