Roma Milano in deltaplano – Michele Serra

Riporto di seguito, a uso e consumo dell’amico M., un articolo un po’ vecchiotto (21 settembre 2008), ma imperdibile di Michele Serra, apparso sull’Espresso:

Grazie alla dissoluzione di Alitalia, e in attesa dell’alta velocità ferroviaria, andare da Roma a Milano diventerà un’esperienza formativa. I creativi delle principali aziende, in collaborazione con gli esperti del governo, stanno studiando le soluzioni possibili. Nel frattempo il ministero dei Trasporti ha diffuso un simpatico opuscolo di informazione per i viaggiatori, dal titolo ‘Il carretto passava e quell’uomo gridava gelati’.

Aereo Il servizio di biplani proposto dalla Cordata Italiana, con velivoli storici pilotati da veterani della prima guerra mondiale, può ospitare solo un passeggero per volta, in costume d’epoca e con un diploma da motorista. Dovrà presentarsi all’aeroporto militare di Ciampino tre ore prima della partenza, ingrassare i pistoni del motore e partecipare all’alzabandiera.

In alternativa, la nuova Alitalia prevede anche un volo settimanale su un normale aereo di linea, con rotta Milano-Tripoli-Roma. Lo scalo tecnico a Tripoli è previsto dai recenti accordi amichevoli tra Berlusconi e Gheddafi, per rafforzare l’amicizia tra i due paesi. Ai viaggiatori, in sostituzione delle hostess, verranno fornite fotografie di ragazze in costume regionale.

Treno L’alta velocità è stata ultimata solo in alcuni segmenti. Si andrà in un quarto d’ora da Milano a Bologna, dove bisognerà scendere dal treno, recuperare in camera iperbarica gli effetti della spaventosa accelerazione, salire su un intercity a manovella che raggiungerà Firenze in serata, indi proseguire per Roma-Termini in vagone letto. I vagoni letto di ultima generazione sono dotati di Internet, televisione e frigobar, tutti servizi forniti in sostituzione del letto.

Automobile Il cantiere tra Barberino del Mugello e Roncobilaccio, inagurato da Francesco Crispi, è stato dichiarato zona di interesse archeologico e non potrà più essere toccato. Le scolaresche in visita sul posto potranno ammirare lo schiacciasassi a cavalli e il grosso pennello per le striscie bianche usati dagli operai dell’Anas di allora, e abbandonati sul posto a causa di un temporale che interruppe i lavori nel 1894. Si circolerà dunque a una sola corsia, ma dotata di uno speciale asfalto saponato per facilitare lo scivolamento del traffico.

Il tempo di percorrenza media, da Milano a Roma, rimane di circa nove ore, ma potrà essere velocizzato fornendo agli automobilisti vip uno speciale lasciapassare che consentirà loro di fare pipì in autogrill senza essere costretti a passare nel dedalo di caciotte, sottaceti e felpe che imprigiona la normale clientela.

Tecnica mista Molto gradita agli sportivi. Si parte in sidecar da Milano con un medico a fianco, si lascia il veicolo a Piacenza, si percorre la via Francigena a piedi fino alle cime appenniniche, ci si lancia in deltaplano (sfruttando i venti favorevoli si può arrivare a Firenze), si prende il treno fino a Orte, si arriva in autostop fino al Tevere e si raggiunge il centro di Roma con una canoa gonfiabile portata fin lì nello zaino.

Poste italiane Alcune aziende leader stanno studiando l’invio dei loro manager per posta, immersi nelle palline di polistirolo. Il servizio è efficiente e i manager arrivano integri, ma ci vogliono due giorni. Poste Italiane sta pensando a un avveniristico rilancio della posta pneumatica, con giganteschi bussolotti sparati in un’enorme tubazione che collega Piazza Affari a Milano a Bankitalia a Roma. Le prove di simulazione hanno dato un buon esito: nei due minuti e quaranta secondi del velocissimo viaggio, la cravatta non si ingarbuglia. Lo stato confusionale dei manager-cavia non è parso aumentato, all’arrivo, rispetto alla partenza

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: