L’albero dei giannizzeri – J. Goodwin


Peccato. Peccato perchè era iniziato bene. Il protagonista incuriosisce. La Istanbul della prima metà dell’Ottocento è, a dir poco, affascinante. La faccenda dei giannizzeri ricorda un po’ le vicende dei templari sul versante cattolico (vicende che mi hanno appassionato in passato). Bei personaggi di contorno. Insomma, gli ingredienti giusti. Poi però si precipita in tutta una serie di clichè un po’ fastidiosi. Dalla vicenda di letto che non poteva mancare (e che invece sarebbe potuta mancare benissimo) a un finale scontato, precipitato, costretto.
No, non leggerò gli altri della “saga”.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s

%d bloggers like this: